Il Centro Socio Riabilitativo Residenziale di Modena celebra il suo IV Anniversario

10 Gennaio '17
Data svolgimento: 
10 Gennaio '17
IV_Anniversario_Modena
 
Il 7 gennaio il Centro Socio Riabilitativo Residenziale di Modena della Lega del Filo d’Oro ha compiuto 4 anni di attività. Punto di riferimento in Emilia Romagna per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali è nato per iniziativa dell’Avvocato Calisto Fornero, papà di un piccolo ospite del Centro di Riabilitazione di Osimo, che costituì un’associazione, “ComeTe”, che con la Lega del Filo d’Oro ebbe da subito un rapporto di stretta collaborazione. Nel 1999 l’avvocato Fornero venne a mancare, ma il progetto del nuovo Centro, grazie alla Lega del Filo d’Oro, non si fermò ed oggi prosegue le sue attività crescendo di anno in anno. A regime il Centro sarà in grado di accogliere 24 ospiti; due posti a carattere di sollievo saranno impiegati a rotazione.
 
La struttura risponde alle esigenze specifiche degli utenti residenti in Emilia Romagna e nelle regioni limitrofe ed offre alle famiglie una valida risposta al problema del “dopo di noi”. Oggi ospita 14 utenti, seguiti da un’equipe di educatori e operatori qualificati a cui si aggiunge il prezioso supporto di quasi 50 volontari.  Lo scambio di conoscenze e la collaborazione con la rete locale è fondamentale per l’inclusione e il reinserimento delle persone sordocieche e per questo si lavora affinché il rapporto con i servizi e le strutture sul territorio sia sempre più intenso e proficuo