Nuotando si impara, la riabilitazione in acqua

3 febbraio 2014

Autore: Lega del Filo d’Oro

Condividi la Testimonianza

Da anni la Lega del Filo d’Oro svolge attività di idroterapia per facilitare il percorso riabilitativo di tutti i suoi ospiti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali. La riabilitazione in acqua costituisce un importante aiuto: facilita e amplifica il processo di apprendimento e, integrata con la palestra e le terapie a terra, ha fatto compiere grandi passi a molti dei nostri ragazzi.

 

 

Testimonianza

Mamma Letizia ci racconta della passione che il suo piccolo Giuseppe, affetto dalla rara sindrome di Charge, ha per l’acqua: “Giuseppe mi dimostra ogni giorno come, a suo modo, sia maturato grazie alla ‘Lega’. È abbastanza attivo nel movimento e si scatena veramente in acqua, la sua passione, tanto che lo portiamo spesso in piscina e, quando è ad Osimo, è felice di fare l’idroterapia”.

 

Le foto dei nostri ragazzi in acqua

 

Fai in modo che la storia non si fermi

Contenuti correlati

Commenta la Testimonianza