Molfetta

In questa edizione oltre 70 persone hanno visitato il Centro di Molfetta, il 25 e 26 maggio, per vedere con i propri occhi e "sperimentare sulla propria pelle" le attività che vengono svolte all'interno dell'Associazione.

Quest’anno abbiamo voluto dimostrare a chi ci sostiene come sia bello essere quel filo che mette in contatto con il mondo chi non vede e non sente, come insieme si possa costruire #uncontattochevale.

Tra le persone sordocieche ed i sostenitori si è instaurato un legame forte attraverso i laboratori di midollino e rilegatoria e attraverso la LIS – Lingua Italiana dei Segni – con cui Ippazio, seguito dal Servizio Territoriale, ha dato un segno nome ai partecipanti del Sabato mattina.

Non è voluta mancare Rosa Francioli, Presidente del Comitato dei Familiari, che ha salutato e ringraziato di cuore i partecipanti da parte di tutte le famiglie della Lega del Filo d’Oro perché grazie al loro sostegno migliorano ogni giorno la vita di chi non vede e non sente.

Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno deciso di trascorrere queste giornate con noi e a tutti coloro che ogni giorno lasciano la loro impronta sul cammino dei nostri ragazzi!

Al prossimo anno!

Tags: