Fisioterapia e Idroterapia

Le persone con disabilità multiple si trovano in una condizione caratterizzata da scarse possibilità di movimento e di esplorazione dello spazio.

L'attività motoria, in acqua e non, riveste un importantissimo ruolo nello stimolare la persona sordocieca e con disabilità gravi a migliorare le proprie abilità in termini di equilibrio e di coordinazione, agevolando così l'orientamento, la mobilità e l'autonomia.

La fisioterapia si occupa dell'aspetto motorio delle persone, sia in senso strutturale sia in senso evolutivo.

Da un lato esso lavora sulla mobilità della muscolatura e dell'ossatura, che nelle persone con problemi psicomotori a volte anche gravi sono alquanto compromesse, dall'altro essa lavora sull'aspetto evolutivo, cioè sulle capacità di recupero che costituiscono lo scopo precipuo della riabilitazione.

In piscina si ha la continuazione del lavoro a terra: l'idroterapia è una grande opportunità per facilitare e amplificare il processo di apprendimento, sia motorio che comportamentale e per questo motivo già da alcuni essa è integrata come prassi riabilitativa in ogni centro dell'Associazione.