1° dicembre 2017: inaugurato il primo lotto del nuovo Centro Nazionale

1 Dicembre '17 - Nuovo Centro nazionale
Data svolgimento: 
1 Dicembre '17
Struttura: 

E’ stato inaugurato venerdì 1° dicembre il primo lotto del nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro, uno dei progetti più importanti dell’Associazione, frutto dell’esperienza maturata in oltre 50 anni e dell’impegno e del sostegno di tanti.

All’evento, che ha visto la partecipazione della Presidente della Camera l’On. Laura Boldrini, hanno preso parte numerosissime persone tra autorità civili e militari, utenti e famiglie, personale, volontari, progettisti, sponsor tecnici, aziende, sostenitori, società sportive e tanti altri.

Il nuovo Centro Nazionale, di cui sono iniziati i lavori nel 2013, accorperà in un unico luogo tutti i servizi, ambulatori, uffici e residenze attualmente distribuiti nel territorio di Osimo. La nuova struttura permetterà alla Lega del Filo d’Oro di migliorare la qualità dei servizi, diventando un polo all’avanguardia per la riabilitazione delle persone sordocieche, equiparabile alle principali organizzazioni europee. Con il completamento del primo lotto si raddoppiano i posti del centro diagnostico, dimezzando i tempi di attesa per la valutazione iniziale. Anche l’attesa per i trattamenti intensivi sarà più breve e ogni utente, bambino, ragazzo e adulto, potrà essere seguito da vicino nel suo percorso grazie alla presenza delle foresterie per le famiglie.

Dopo la benedizione dell’Arcivescovo Angelo Spina, il taglio del nastro fatto dalla Presidente Boldrini con uno dei bambini ospiti della “Lega”, e a seguire una breve visita della struttura. La cerimonia, condotta dal Segretario Generale Rossano Bartoli, che ha ricordato le due figure storiche che diedero inizio all’Associazione, Sabina Santilli e Don Dino Marabini e poi Aldo Valcavi, primo benefattore che donò il terreno dove oggi è sorta la nuova sede, si è aperta con l’inno d’Italia suonato dal violinista Marco Santini. A seguire l’intervento del Presidente dell’Associazione Francesco Marchesi, a ricordare l’importanza di questo giorno avvenuto in concomitanza con la ricorrenza dei 50 anni di attività del Centro di Riabilitazione di Osimo e che ha ringraziato quanti hanno sostenuto la costruzione del nuovo Centro e quanti erano presenti.

Il discorso della Presidente della Camera ha evidenziato quanti ostacoli materiali e immateriali devono superare le persone con disabilità, tra cui l’indifferenza e l’odio e come invece queste possono essere risorse per la Società, se messe in condizioni di esserne parte attiva. A chiudere i primi interventi Istituzionali il Sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, onorato che Osimo sia la città della Lega del Filo d’Oro.

Di seguito l’intervento di Patrizia Ceccarani, Direttore tecnico scientifico dell’Ente che ha spiegato quanti benefici la nuova struttura porterà alle attività riabilitative, anche in termini di spazi più ampi e progettati per permettere agli ospiti di seguire il loro percorso di autonomia; quindi Francesco Mercurio che in rappresentanza delle persone sordocieche ha ricordato quanto la strada per il riconoscimento dei diritti delle persone sordocieche sia ancora lunga, ma che con questo primo traguardo si aggiunge un’importante pietra miliare. Poi Rosa Francioli, Presidente del Comitato delle famiglie, che ha sottolineato quanto per i ragazzi come suo figlio Andrea, incontrare o no la Lega del Filo d’Oro faccia la differenza e quanto sia difficile per alcune famiglie ottenere le impegnative per i ricoveri.

Il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli infine ha sottolineato come la Lega del Filo d’Oro rappresenti una ricchezza per la Regione Marche e per l’Italia.

Il completamento dei lavori del primo lotto del nuovo Centro Nazionale dell’Associazione, che vedrà il trasferimento dei Servizi Educativo-riabilitativi e Sanitari, delle attività Istituzionali, del Centro Diagnostico e dei Trattamenti Intensivi, è solo la parte di un sogno che si sta realizzando, perché il progetto è ancora ampio e il prossimo anno dovranno iniziare i lavori per il secondo lotto, che comprenderà le residenze per gli ospiti e la foresteria, la palestre e le piscine, i locali di servizio e un piccolo museo e centro didattico.

Per questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Grazie a chi ci è vicino!

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale

inaugurazione nuovo Centro Nazionale