Al via i soggiorni estivi per una vacanza al di là delle barriere

20 Giugno '18
Data svolgimento: 
20 Giugno '18

Soggiorni estivi 2018 Lega del Filo d'Oro

Non una semplice occasione di svago e divertimento, ma un momento concreto di crescita e di esperienza attraverso visite guidate, fattorie didattiche, laboratori artigianali, giochi, mare e passeggiate in montagna: sono queste solo alcune delle attività dei soggiorni estivi organizzati dalla Lega del Filo d'Oro da giugno a settembre per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

I soggiorni estivi rappresentano una delle attività storiche dell'Associazione: avviati dalla fondatrice Sabina Santilli nell'estate del 1964 sono stati nel corso degli anni - e continuano ad essere - per le persone sordocieche un'occasione privilegiata di incontro, di socializzazione e conoscenza. Ma sono anche un momento fondamentale per l'Associazione che ogni anno organizza queste vacanze "speciali" che, oltre ad un'importante opportunità per gli utenti della "Lega" di trascorrere momenti piacevoli e svolgere attività ricreative, sono anche un'occasione per dare sollievo e riposto alle loro famiglie.

Sono rivolti alle persone sordocieche provenienti dalle diverse regioni e si propongono di far vivere un'esperienza di gruppo insieme ai volontari, per la durata di almeno una settimana alloggiando presso strutture alberghiere in diverse località turistiche italiane. Inoltre, vengono organizzate uscite culturali e naturalistiche e proposte attività sportive, feste e incontri. E proprio perché lo scopo dei soggiorni estivi è quello di favorire la socializzazione, a partecipare sono soprattutto volontari della Lega del Filo d'Oro.

Quattro i soggiorni previsti per l'estate 2018: un soggiorno di una settimana dal 17 al 24 giugno a Senigallia (AN), un altro nella stessa località dal 24 giungo al 1° luglio, un soggiorno a Giulianova (TE) dal 15 al 29 luglio ed infine un soggiorno in montagna, dal 26 agosto al 9 settembre, a Pinzolo (TN).

Ogni anno, l'attività dei soggiorni estivi per la Lega del Filo d'Oro implica un notevole impegno sia per l'elevato numero di persone coinvolte, sia per la complessità degli aspetti organizzativi e logistici da considerare e risulta fondamentale il rapporto di collaborazione che si instaura con la rete dei servizi sul territorio. In questa edizione sono coinvolti oltre 100 persone sordocieche e altrettanti volontari, a cui si aggiungono operatori specializzati ed interpreti LIS.