Francesca, autonomia e passione in cucina

22 Novembre '18
Data svolgimento: 
22 Novembre '18

Francesca

 

Masterchef, la Prova del Cuoco, Bake Off…Da qualche anno impazza la moda dei programmi di cucina: l’arte di stare ai fornelli è parte integrante della nostra tradizione, e la passione della cucina e del mangiar bene non è preclusa a chi ha delle disabilità.

Alla Lega del Filo d’Oro, operatori e specialisti lavorano quotidianamente, a seconda del grado di disabilità, per una corretta educazione alimentare, che passa dall’apprendimento dei processi di deglutizione e masticazione per i più gravi, allo sviluppo dell’attenzione al gusto e dell’autonomia anche nell’ambiente domestico.

La cucina diventa un’occasione per affermare la propria indipendenza oltre ad acquisire un intrinseco valore sociale, se è vero che “si cucina sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo preparando da mangiare.”

Francesca -  25 anni, solare ed entusiasta - ha una passione, quella della cucina. Francesca ha la sindrome di Usher, malattia genetica che associa problemi di ipoacusia congeniti a progressivi problemi di vista.

Ci racconta la sua esperienza...

“Ho iniziato a cucinare per necessità, perché quando sono andata a vivere da sola - oggi Francesca vive in una residenza per studenti universitari -  mi sono promessa di non mangiare le schifezze. Cosi, un po’ per gioco e per mettermi alla prova, mi sono messa a sperimentare delle piccole ricette.

All'inizio non è stato semplicissimo, perché dovevo capire come utilizzare le piastre elettriche, il forno, le misure giuste per ogni ingrediente. Con il tempo sono diventata più abile. Sono partita da ricette semplici come la pasta al pomodoro, per arrivare a piatti più elaborati... insomma, ora se mi metto in testa di cucinare qualcosa, trovo sempre il modo di farlo.

Amo condividere i miei piatti con le persone a cui voglio bene…quando vedi che qualcuno apprezza ciò che fai gioisci e ti meravigli, ancora una volta, di quante possibilità hai ma che a volte tieni nascoste.”

 

Francesca (a sinistra) alle prese con una ricetta