Giornata Internazionale delle persone con disabilità - Miglioriamo la vita di chi non vede e non sente

3 Dicembre '17
Data svolgimento: 
3 Dicembre '17

Giornata disabilità

La Lega del Filo d'Oro torna a celebrare la 24° Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Sancita dalla Commissione Europea nel luglio 1993, questa giornata vuole essere l'occasione per ricordare le problematiche e i diritti delle persone con disabilità. Nel nostro Paese ci sono 1 milione e 700 mila persone con disabilità alla vista o all'udito e 189 mila persone sordocieche che, molto spesso, vivono una condizione ancora più complessa perché oltre ad essere costantemente immerse nel buio e nel silenzio, hanno anche altre disabilità di tipo sia motorio che intellettivo.

Un primo passo nel difficile cammino verso l'inclusione di queste persone è stata la recente approvazione del disegno di legge per il riconoscimento della lingua italiana dei segni e della lingua italiana dei segni tattile. Uno step fondamentale per far sì che anche le persone sordocieche trovino il loro posto nel mondo, sfruttando al massimo le proprie potenzialità e vivendo in modo quanto più possibile soddisfacente e attivo. Un percorso volto all'inclusione delle persone disabili richiede un impegno forte e costante e un approccio riabilitativo personalizzato che agisca sulle potenzialità residue di queste persone in modo da favorire, quando possibile, il reinserimento graduale nella famiglia e nella società.

Per dare maggiori risposte alle persone sordocieche e alle loro famiglie, la nostra Associazione ha appena inaugurato il primo lotto del nuovo Centro Nazionale che permetterà di migliorare ulteriormente la qualità dei servizi per la riabilitazione delle persone sordocieche, equiparandola alle principali strutture europee.

Francesco Mercurio, già Presidente del Comitato delle Persone Sordocieche ed esperto di diritti delle persone con disabilità, sottolinea l'importanza di questa giornata: "Finalmente viene riconosciuto che la disabilità non è soltanto minorazione, quindi la sordocecità, ma è l'interazione della minorazione con l'ambiente. Se si agisce sull'ambiente in cui una persona vive, si migliorano le sue condizioni di vita. Non possiamo evitare le minorazioni ma possiamo aiutare le persone a "ridurre" la disabilità ed è quello che la Lega del Filo d'Oro fa da oltre 50 anni".