"Il codice del cuore", il nuovo libro di Sara De Carli dedicato alle famiglie della Lega del Filo d'Oro

24 Maggio '16
Data svolgimento: 
24 Maggio '16
"Il codice del cuore” è il racconto della rinascita di famiglie e di figli che avevano perso ogni speranza e che sono riusciti ad andare avanti e a guardare al futuro con serenità
Libro delle famiglie della Lega del Filo d'oro "Il codice del cuore"
Guarda la video-intervista all'autrice Sara de Carli
 
 
Valentina ha detto per la prima volta “mamma”, a 18 anni. Andrea a 11 anni ha mangiato, per la prima volta, un piatto di pastasciutta; prima di allora si nutriva solo con cibo frullato. Luca a 50 anni ha imparato ad andare in bagno da solo. Mirco a 25 anni ha infilato un paio di occhiali e non se li è più tolti, perché con gli occhiali lui vede.
Sono queste storie speciali delle famiglie della Lega del Filo d’Oro, fatte di piccole e grandi conquiste, che la giornalista Sara De Carli ha voluto raccontare ne “Il codice del cuore”, quarto libro di una collana che la Lega del Filo d’Oro ha realizzato – in collaborazione con la testata rifermento del mondo non profit, Vita – per narrare il mondo della Lega: da “Le mie dita ti hanno detto” (2012) sulla vita della fondatrice della “Lega” Sabina Santilli a “Le chiavi dello scrigno” (2013) sul metodo di riabilitativo fino a “L’amore in più” (2015) che ha dato voce alle esperienze dei volontari della Lega del Filo d’Oro. 
 
La Lega del Filo d’Oro è un luogo di rinascite. Non importa l’età, né quanto sia complessa la disabilità da cui si parte. Rinascite di figli e rinascite di famiglie. Rinascite al plurale, perché ognuno ha la sua, benché esistano delle tappe comuni attraverso cui tutte le famiglie passano: dal primo impatto con la diagnosi all’angoscia per il “dopo di noi”, dalle crisi di coppia alle battaglie contro i pregiudizi di una società ancora ampiamente impreparata, nonostante le leggi, all’inclusione delle persone con disabilità.
Alla penna leggera e sensibile di Sara De Carli è stato affidato il non facile compito di raccontare come si possa riuscire a riprogettare positivamente la propria vita, superando lo smarrimento che segue un evento imprevisto e complesso come quello di avere un figlio con una grave disabilità.
Come dice il Direttore di Panorama, Giorgio Mulè nella prefazione del libro, “Il codice del cuore è un inno alla vita”!
 
PhotoCredits Nicolas Tarantino
 
 
Sara De Carli – giornalista del periodico Vita che è un punto di riferimento in Italia e in Europa per l’informazione del Terzo Settore – si occupa da anni di attualità ed in particolare delle tematiche collegate alla famiglia, all’infanzia, alle adozioni, alla scuola e alla disabilità e fa parte del gruppo MIUR per le Scuole Aperte.

 “Da qualche anno – afferma Sara De Carli – ho la fortuna di raccontare la Lega del Filo d’Oro, nelle sue attività e nei servizi che offre alle persone sordocieche o con pluridisabilità psicosensoriali. Quando mi è capitato di parlare con i famigliari degli utenti, tutti mi hanno sempre ripetuto del “miracolo” che è stato l’incontro con la “Lega” e di come, da quel momento, le loro vite siano radicalmente cambiate. Per questo libro ho voluto così incontrare tantissime famiglie e davvero conoscendole viene spontaneo pensare che siano tutte famiglie speciali, anche se la loro straordinarietà sta essenzialmente nella loro serenità, una serenità strappata con le unghie e con i denti, e nel loro voler essere famiglie normali, che vivono insieme a tutte le altre. Il miracolo forse non sta tanto nelle nuove abilità che questi ragazzi hanno raggiunto, ma nella voglia che queste famiglie hanno dimostrato di insegnare ai loro figli a ridere, consegnargli la vita come un dono tanto meraviglioso da meritare di essere donato addirittura due volte”.