La Lega del Filo d’Oro e l’impegno tecnico scientifico in campo internazionale

22 Ottobre '20
Data svolgimento: 
22 Ottobre '20
Patrizia Ceccarani - Direttore Tecnico Scientifico Lega del Filo d'Oro
 
La Lega del Filo d’Oro si batte da sempre per la parità di trattamento e opportunità e un esercizio reale dei diritti delle persone sordocieche, anche attraverso la partecipazione attiva a progetti internazionali.
 
“Far parte di una rete internazionale per lo sviluppo di progetti sulla disabilità severa ci permette di condividere esperienze di partenza mirate ad obiettivi che portano all’accrescimento di competenze che altrimenti non avremo la possibilità e le forze di ottenere. Il confronto fra Paesi è un grande arricchimento e una forte spinta al raggiungimento di maggiori capacità per la realizzazione di linee guida e raccomandazioni in favore delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Mettere in rete significa più specializzazione, più servizi e più cultura della disabilità”. Patrizia Ceccarani, Direttore Tecnico Scientifico Lega del Filo d’Oro.
 
A livello internazionale, la Lega del Filo d’Oro è membro del Deafblind International, Associazione internazionale che promuove e supporta lo sviluppo di servizi per migliorare la qualità della vita delle persone sordocieche e dell’European Deafblind Union, organismo che ha come obiettivo principale l’uguaglianza e la piena partecipazione sociale delle persone sordocieche in tutta Europa. 
Con altri 10 paesi europei fa parte anche del gruppo di lavoro MDVI Euronet (Multiple Disabilities and Visual Impairment) impegnato a sviluppare e condividere le conoscenze sulla formazione di bambini e giovani con una grave disabilità visiva unita a disabilità aggiuntive. 
Nel 2019 sono stati avviati 2 nuovi progetti europei della durata triennale: il primo per lo sviluppo di segni che integrano la Lis tattile in tutte le situazioni in cui è difficile articolare un discorso (il cosiddetto sistema haptico); il secondo, “Smile too”, che punta a rafforzare le abilità sociali di bambini e ragazzi con problematiche visive e altre disabilità attraverso la formazione di chi li educa e dei familiari.
 
La Lega del Filo d’Oro fa anche parte del DbI ICF Working Group, insieme ad Associazioni ed Enti di altri Paesi come Spagna, Canada, India e Australia, con l’obiettivo di Sviluppare uno standard specifico Core Set ICF (ICF CS) per un processo riconosciuto di valutazione, certificazione ed intervento sulla sordocecità.
 
Lega del Filo d’Oro e l’impegno tecnico scientifico in campo internazionale