Lega del Filo d’Oro: soggiorni estivi oltre le barriere, al mare o in montagna, per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali

13 Giugno '19
Data svolgimento: 
13 Giugno '19

 

Marche, Abruzzo e Trentino: 3 le regioni italiane scelte come mèta per i soggiorni estivi organizzati dalla Lega del Filo d'Oro per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, con tante attività di svago, visite guidate, laboratori artigianali, giochi e bagni al mare o passeggiate in montagna.

I soggiorni estivi rappresentano una delle attività che la Lega del Filo d’Oro promuove da più tempo. Avviati dalla fondatrice Sabina Santilli nell’estate del 1964 sono stati nel corso degli anni – e continuano ad essere – per le persone sordocieche un’occasione privilegiata di incontro, di socializzazione e conoscenza. Ma sono anche un momento di sollievo per le famiglie sicure che a prendersi cura dei propri figli saranno personale e volontari competenti.

Quattro i soggiorni organizzati per l'estate 2019: uno di una settimana dal 15 al 22 giugno a Senigallia (AN), un altro nella stessa località dal 22 al 29 giugno, un soggiorno a Giulianova (TE) dal 14 al 28 luglio ed infine un soggiorno in montagna, dal 25 agosto all’ 8 settembre,a Pinzolo (TN). In oltre 50 anni di storia della “Lega” sono stati più di mille i volontari che vi hanno preso parte e senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile. In questa edizione sono coinvolti circa 100 persone sordocieche e altrettanti volontari, a cui si aggiungono operatori specializzati ed interpreti LIS.

Soggiorni estivi