Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
Benito, un bambino seguito dalla Lega del Filo d'Oro in braccio alla sua operatrice si diverte a giocare con una casetta, il simbolo del nuovo Centro Nazionale

Bilancio di Sostenibilità 2019

Un momento importante, necessario per raccontare i risultati raggiunti nell’anno, comprendere meglio l’efficacia dell’intervento, del cambiamento generato, dell’allineamento rispetto alle aspettative concrete di chi guarda e sostiene la Fondazione.

CREARE OPPORTUNITA'
«Si è deciso di costituire il “Filo d’Oro”, la lega di sordociechi e di loro amici volontari. È il filo d’oro del buon cuore e dell’amicizia, quell’amicizia che a noi serve prima di ogni  altra cosa»
Sabina Santilli, 1964
La Lega è il riferimento in Italia per sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.
Lega+del+Filo+d%27Oro Bilancio+Sostenibilit%c3%a0 Missione

942

persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che hanno ricevuto servizi

648

gli utenti seguiti presso i Servizi e le Sedi Territoriali

87,33 su 100

il livello di soddisfazione medio delle famiglie

492

le organizzazioni coinvolte in interventi socio-educativi di reinserimento

704

i volontari coinvolti a livello nazionale

59.211

le ore di servizio prestate

70.280

le giornate effettive di prestazione erogate presso i 5 Centri Riabilitativi

49,210 Mln €

valore economico generato di cui l’85% distribuito agli stakeholder

10 Regioni in cui la Lega del Filo d'Oro è presente
Infografica: la presenza della Fondazione sul territorio italiano
Numero dipendenti per area geografica
Immagine2

600

i dipendenti di cui l’83% è composto da donne

92%

il tasso di incidenza del lavoro a tempo indeterminato

11 anni e 10 mesi

l’anzianità media di servizio

1.763

giornate di formazione e aggiornamento erogate

792

visitatori nella Giornata del Sostenitore 2019 nei Centri di tutta Italia

393.508

donatori attivi

29.230

donatori regolari

1,20

valore sociale medio creato per ogni euro investito a supporto della missione nelle tre Sedi

Una piccola utente del Centro di Osimo fa un lavoretto con la plastilina insieme alla sua educatrice
VALORIZZARE LA SPECIFICITA'
«Alla base di tutto deve esserci il rispetto della persona umana, dei suoi diritti e della sua dignità. Questo esige naturalmente la conoscenza della singola persona, delle sue potenzialità residue e in che cosa ha realmente bisogno di aiuto e come, per darle un aiuto intelligente, ad “alta fedeltà”»
Sabina Santilli, 1985
Ogni utente è diverso e ogni risposta deve essere su misura.
Lega+del+Filo+d%27Oro Bilancio+Sostenibilit%c3%a0 Utenti

942

persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che hanno ricevuto uno o più servizi della Lega del Filo d'Oro, con le loro famiglie

432

utenti seguiti nei 5 Centri Riabilitativi

104

utenti seguiti al Centro Diagnostico

273

utenti seguiti nell'Unità Speciale per sordociechi e pluriminorati psicosensoriali di Osimo

Utenti trattati e livello di soddisfazione
Immagine3

648

utenti seguiti dalle Sedi e dai Servizi Territoriali

+9,47%

Gli utenti trattati rispetto al 2018 nel Centro Diagnostico

36

Interventi precoci per bambini sotto i 4 anni nel Centro Diagnostico

74%

degli Utenti presentava almeno 3 minorazioni, imputabili principalmente a malattie rare, sindromi e nascite premature

SOSTENERE L'AUTONOMIA
«Siete obbligati a collaborare anche voi. Sì, obbligati, perché si tratta di cose nostre. Dovete dire le vostre esperienze, le necessità, i giusti desideri e le vostre belle idee: se no come vogliamo che il mondo riconosca le nostre capacità e i nostri diritti?»
Sabina Santilli, 1990
Le famiglie alla Lega del Filo d’Oro sono parte dell’intero percorso educativo-riabilitativo
Lega+del+Filo+d%27Oro Bilancio+Sostenibilit%c3%a0 Famiglie

71%

le famiglie che ritengono di aver rafforzato la capacità di prendersi cura del proprio familiare

80%

le famiglie che hanno più fiducia nelle capacità del proprio familiare

65%

le famiglie che hanno ampliato la rete di relazioni

71%

le famiglie che hanno percepito un miglioramento quali-quantitativo della spesa per attività diagnostiche

Indagine SROI realizzata sul triennio 2016/18
Immagine8

77%

le famiglie che sono più disponibili a confrontarsi con gli altri

63%

le famiglie che hanno ridotto il livello di stress

79%

le famiglie che hanno ripreso una vita sociale

43%

le famiglie che hanno ripreso a prendersi cura di loro stessi

78

volontari all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

400

partecipanti all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

12

regioni all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

164

genitori all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

75

figli con disabilità all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

43%

le famiglie che hanno ripreso l'attività lavorativa

54

dipendenti e consulenti all'Assemblea Nazionale delle Famiglie - Assisi 7/9 Giugno 2019

11,7 Mln €

Valore sociale creato per utenti e famiglie su base annua

10.594€

valore unitario annuo per chi beneficia di un intervento diagnostico-valutativo

12.826€

valore unitario annuo per chi frequenta un Servizio Territoriale

18.036€

valore unitario annuo per chi ha ricevuto un Trattamento Intensivo

32.509€

valore unitario annuo per chi riceve un Trattamento Estensivo (Centro Residenziale o Centro Diurno)

Una volontaria con una ragazza con pluriminorazione passa spingendo la carrozzina sotto un grande telo colorato tenuto sollevato da altri volontari
GENERARE COMPETENZA
«La disponibilità di animo ha bisogno di essere illuminata e guidata dalla conoscenza. Ma poi neanche la specializzazione serve a nulla se in fondo non c’è l’amore verso le persone che si vuole aiutare»
Sabina Santilli, 1985
Investimenti in formazione e cura del benessere professionale
Alberto, utente adulto del Centro di Osimo, posa la mano sul viso di una operatrice, che sorridendo disegna con le dita un sorriso anche sul viso di lui

Formazione e aggiornamento sono elementi imprescindibili per assistere le persone che si rivolgono alla Lega del Filo d’Oro.

Personale dipendente, tirocinanti e volontari acquisiscono qui competenze uniche, che difficilmente potrebbero essere acquisite altrove.

92%

dei dipendenti ha contratto a tempo indeterminato

11

anni e 10 mesi, anzianità media dei dipendenti

Dipendenti per area geografica
immagine5

90%

dei dipendenti ha un contratto full-time

La formazione continua è premessa per il lavoro di ricerca di soluzioni innovative per contrastare i limiti posti da una disabilità tanto complessa.

1,82%

tasso turnover di uscita, al netto dei pensionamenti

83%

dei dipendenti sono donne

PROMUOVERE INCLUSIONE
«Queste buone persone possono accompagnarci per le vie del mondo ma non possono condurci per le vie oscure della sordocecità. Noi dobbiamo illuminarle spiegando i  nostri problemi e le nostre aspirazioni»
Sabina Santilli, 1981
I volontari fanno parte del dna della Lega del Filo d’Oro
Lega+del+Filo+d%27Oro bilancio+sostenibilit%c3%a0 volontari
Numero di volontari
Immagine6

59.212

ore totali di volontariato donate nel 2019

52.260

ore a contatto diretto con gli utenti

6.952

ore in attività indirette

260

i volontari partecipanti al corso base

Ore donate
Infografica: Ore donate in media per ogni volontario della Fondazione

163

dei partecipanti al corso base di formazione sono diventati volontari attivi

449

i volontari partecipanti ai corsi di aggiornamento

492

organizzazioni coinvolte sui territori

90,97 su 100

Apprezzamento dei volontari sulla relazione con gli utenti

91,07 su 100

Apprezzamento dei volontari sul supporto ricevuto dal personale

92,73 su 100

Apprezzamento dei volontari sulla relazione con il personale

88,87 su 100

Valutazione complessiva delle attività svolte

125

Volontari che hanno partecipato ai soggiorni estivi nazionali

FARE LEVA SULLE RISORSE
«Avanti e buon coraggio, senza mai tirarsi indietro»
Sabina Santilli
Qualità, affidabilità, sicurezza e trasparenza
Lega+del+Filo+d%27Oro bilancio+Sostenibilit%c3%a0 RisorseGovernance
Ripartizione delle donazioni per tipologia di canale
Immagine10

Un nuovo Statuto: da Onlus a Ente del Terzo Settore (ETS) in ottemperanza al D. Lgs 117/2017

Un nuovo Organo Sociale: l'Organo di Controllo, eletto dall'Assemblea dei Soci

14,36%

dei consumi energetici dell'Ente deriva da fonti rinnovabili

-20,2%

di emessioni dirette e indirette di CO2, per il progressivo trasferimento delle attività nel nuovo Centro Nazionale

Andamento delle Donazioni
Immagine+9

34,29 Mln

Valore totale delle donazioni ricevuti in crescita del 14,15% rispetto al 2018

70,7%

dei costi sostenuti dall'Ente coperti dalle donazioni da privati

393.508

Sostenitori in aumento del 11,33% rispetto al 2018

53%

percentuale dei donatori che rinnovano il loro impegno

Cantiere del secondo lotto del Centro Nazionale: vista dall'alto, le facciate esterne dell'edificio delle palestre e di una palazzina residenziale sono completate, restano ivece le impalcature esterne sull'edificio della mensa e la seconda palazzina residenziale
Scarica gli allegati
Bilancio di Sostenibilità 2018
PDF Document
Bilancio di Sostenibilità 2019
PDF Document
Non hai trovato quello che cercavi?