Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
21
dicembre
2021

Natale con il cuore: I Centri e le Sedi della Fondazione festeggiano il Natale, nonostante tutto

Giulia+Lucine+Natale+Lega+del+Filo+d%27Oro

Addobbi, piccoli doni, celebrazioni religiose: non rinunciamo allo spirito natalizio anche se l’emergenza sanitaria non consente di vedersi tutti assieme

Anche quest’anno non si sono potute svolgere le consuete feste con i familiari, i volontari e gli ospiti riuniti attorno all’albero di Natale ma ogni Centro e ogni Sede ha trovato il modo di condividere bei momenti in vista delle feste.

A Modena, attraverso una piattaforma streaming, i ragazzi degli appartamenti hanno addobbato l’albero alla “presenza” delle loro famiglie. Occasione di commozione, saluti e scambio di calorosi auguri.

A Lesmo e a Termini Imerese la “grande famiglia” delle parrocchie ha accolto i ragazzi in una celebrazione dedicata agli ospiti per prepararsi al Natale.

A Molfetta, tra gli addobbi natalizi sono stati organizzati dei mercatini con i prodotti realizzati dai ragazzi e, si vocifera, che nelle prossime ore arriverà Babbo Natale! E subito dopo partirà alla volta di Osimo a bordo di un bus speciale per portare doni al Centro Nazionale.

Roma è stata coinvolta in un laboratorio natalizio nella sede della Fondazione e a Napoli sono stati consegnati piccoli doni agli utenti del territorio.

Novara, Padova e Pisa hanno già iniziato a scambiarsi gli auguri con dei pranzi in piccoli gruppi.

Il 20 dicembre, in occasione dell’anniversario della Lega del Filo d’Oro, si sono collegati da ogni parte di Italia ospiti, operatori e volontari per un momento di condivisione e scambio di auguri in video collegamento.

Tante attività diverse con un unico obiettivo: far sentire il Natale con il cuore a chi non vede e non sente.