Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Berk, piccolo utente del Centro di Osimo, guarda verso l'obiettivo con un sorriso, mentre dondola su un'altalena in una delle aule del Centro Nazionale
A chi va il tuo sostegno
Con il tuo aiuto migliorerai la vita di tante persone sordocieche e delle loro famiglie.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
LegadelFilodOro Storia Testimonial serieASMS

Ci sono mani grandi che bloccano palloni, che salvano partite, che alzano coppe. Mani famose le cui gesta osserviamo incantati durante le partite allo stadio. E poi ci sono mani piccole che scoprono il mondo, che un gesto dopo l’altro comunicano con esso, che dopo anni riescono a dire “mamma”, facendo un regalo straordinario a chi quella parola l’attende da sempre.

E nel 2020 le mani di sei tra i portieri più famosi d’Italia hanno stretto in maniera simbolica le mani dei bimbi disabili della Lega del Filo d’Oro: i portieri della Nazionale Gigio Donnarumma e Salvatore Sirigu, con Samir Handanovic e Daniele Padelli, Pepe Reina e Stefano Sorrentino sono stati infatti testimonial della Campagna di Raccolta fondi “Una storia di mani” per la Lega del Filo d’Oro.

LegadelFilodOro Storia Testimonial serieA
I portieri di Serie A

I portieri della Serie A sono scesi in campo per sostenere la Lega del Filo d’Oro, un bellissimo gesto di solidarietà!

Ed è proprio una straordinaria storia di mani quella inizia da Sabina Santilli, la fondatrice della “Lega” e che arriva ai giorni nostri, con centinaia di operatori professionali e centinaia di volontari che si prendono cura attraverso la rieducazione e la riabilitazione di bambini disabili, utenti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.

Per loro, quando arrivano per la prima volta al centro di Osimo, viene pensato e realizzato un percorso personalizzato che durerà tutta la vita. E proprio come fanno gli atleti professionisti che non restano nemmeno un giorno senza allenarsi, allo stesso modo gli utenti della “Lega” hanno routine ben precise da portare avanti con gli operatori o con il supporto della famiglia, perché ogni residuo visivo, uditivo e ogni abilità psichica e fisica deve essere costantemente valorizzata ed esercitata.

Tutto questo richiede un impegno importante, anche da un punto di vista economico. L’espressione “partita della vita”, che a volte viene usata per le finali importanti, è profondamente vera per quanto riguarda i bambini disabili della Lega del Filo d’Oro.

E anche voi potete scendere in campo ogni giorno, accanto a loro, donando per sostenerli!