Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Berk, piccolo utente del Centro di Osimo, guarda verso l'obiettivo con un sorriso, mentre dondola su un'altalena in una delle aule del Centro Nazionale
A chi va il tuo sostegno
Con il tuo aiuto migliorerai la vita di tante persone sordocieche e delle loro famiglie.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
LegadelFilodOro Storia Testimonial Marcor%c3%a8+(1)
Le nostre storie

Marcorè affianca Arbore come testimonial

Le sue parole: "Ogni visita al Centro di Osimo è un’esperienza che ti cambia la prospettiva."

Raccogliere il testimone di Renzo Arbore come volto della Lega del Filo d’Oro deve essere stata una grande sfida anche per uno come Neri Marcorè, che di sfide professionali nella sua carriera ne ha affrontate e vinte tante.

Ma lui l’ha fatto, dopo che a chiederglielo sono stati lo stesso Arbore e Rossano Bartoli: del resto doveva essere davvero difficile non lasciarsi persuadere da due persone che insieme, negli anni, hanno fatto sì che migliaia di sostenitori s’innamorassero della “Lega” e l’aiutassero, in ogni modo fosse possibile.

neri+marcore
Neri Marcorè

L’incontro con la Lega del Filo d’Oro ti cambia la prospettiva con cui osservi la vita. È un’esperienza che se la fai te la ricordi: lascia il segno!

Un’intera vita senza vedere e sentire: è con questo concetto straniante che deve fare i conti chi si avvicina per la prima volta alla Lega del Filo d’Oro e vale tanto per i volontari che per i volti famosi che decidono di sostenerla e di aiutarla. Marcorè, come tutti i marchigiani, conosceva già la “Lega” e consapevole che se nessuno aiuta i bambini disabili sordociechi e le persone con pluriminorazioni psicosensoriali  (in Italia sono 190 mila)  la loro vita resterà un deserto senza luce né suono, ha accettato di mettersi in gioco per loro.

Ogni visita alla “Lega” è sempre un’esperienza emotivamente molto coinvolgente che secondo Neri Marcorè tutti dovrebbero affrontare, perché questa esperienza permette di dare ordine alla grandezza dei problemi di tutti i giorni e di renderli relativi.

Fra le diverse iniziative sostenute da Neri Marcorè, c’è la realizzazione del Centro Nazionale di Osimo, che si presenta come assolutamente all’avanguardia in Europa per la creazione di adeguati percorsi di riabilitazione per bambini disabili e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali: qui in un unico edificio verranno accorpate tutte le strutture dedicate alle attività portate avanti da anni. E l’artista è orgoglioso di contribuire a realizzare tutto questo.

Ci sono dei ricordi che restano dentro per sempre, anche in chi ha una vita frenetica come l’attore-presentatore Marcorè: ricordi autentici come la fiducia che un bimbo ti accorda dopo un’iniziale diffidenza e ti permette di prenderlo in braccio.

E cuore a cuore con chi si affida completamente a te, non si può che pensare che sostenere la Lega del filo d’Oro sia una decisione assolutamente giusta!