Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Berk, piccolo utente del Centro di Osimo, guarda verso l'obiettivo con un sorriso, mentre dondola su un'altalena in una delle aule del Centro Nazionale
A chi va il tuo sostegno
Con il tuo aiuto migliorerai la vita di tante persone sordocieche e delle loro famiglie.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
Homeslider+Case+Aziende+e+Fondazioni+TreValli+
Le nostre storie

TREVALLI “Alimenta la vita” insieme alla Lega del Filo d'Oro

Guarda il video

Il cibo alla “Lega” è un elemento importante nell’approccio clinico ed educativo ed è fondamentale che a sostenere i progetti legati all’alimentazione ci sia un partner d’eccezione come Trevalli Cooperlat.

Il progetto “Alimentiamo la vita insieme” è strutturato per sostenere i percorsi di educazione e riabilitazione che possono vedere il cibo come strumento di crescita e sviluppo soprattutto per i bambini con sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale.

Alcuni di essi arrivano infatti alla "Lega" con difficoltà di deglutizione e problemi di disfagia e gli operatori insegnano alla famiglia come alimentarli nella maniera più adatta, lavorando comunque per raggiungere il più alto grado di autonomia.  Manipolare il cibo è una ricchissima esperienza sensoriale per chi non vede e non sente e anche un modo per esprimersi. La scoperta del gusto è sinonimo di scoperta del mondo ed espressione di sé. Saper riconoscere ciò che si mangia, poter decidere di preferire un sapore piuttosto che un altro sono conquiste per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che permettono loro di autodeterminarsi, perché le piccole scelte di tutti i giorni diventino un percorso concreto di autonomia.

L'azienda Trevalli Cooperlat ha sostenuto anche la realizzazione dell’ambulatorio di logopedia del Centro Nazionale di Osimo: progetti come questo si sposano pienamente con la mission della Cooperativa, impegnata nella valorizzazione delle attività del territorio, di cui essa è un valore aggiunto. Del resto per la “Lega” è estremamente prezioso poter contare su un rapporto solido e su un aiuto concreto che permette di potenziare i servizi a favore delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e delle loro famiglie.

Trevalli e Vicktor+(2)
Scopri come sostenerci

Insieme possiamo costruire partnership di valore.

Lucia Pagliarecci e Petra Osman
Corporate Fundraising
+39 071 72 451