Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
16
novembre
2022

La Lega del Filo d’Oro premiata al 42° Paladino d’oro Sport Film Festival

R.+BARTOLI+-+R.ODDO+-+N.+RE+-+N

Il Premio Paladino d’oro è stato assegnato dal Comitato d’Onore del Festival alla Fondazione per l’impegno a favore dei bambini sordociechi e pluriminorati psicosensoriali

Si è appena conclusa la 42° edizione del Paladino d’oro Sport Film Festival, il più antico festival di cinema sportivo nato nel 1979 a Palermo da un’idea di Vito Maggio e Sandro Ciotti, icona dei radiocronisti Rai di tutti i tempi.

La kermesse organizzata dall’Associazione Toros Centro di Comunicazione Visiva diretta da Roberto Marco Oddo, vuole promuovere i principali valori dello sport con particolare riguardo al tema del superamento dei limiti e dell’inclusione e ha registrato per questa edizione numeri da record: 27 nazioni partecipanti, 150 film, 60 film olimpici, 30 film paralimpici e produzioni arrivate dai 5 continenti per contendersi i premi delle diverse sezioni.

Il Festival si è svolto dal 7 al 13 novembre a Palermo tra proiezioni dei film in concorso giudicati da una giuria internazionale, una mostra del cinema sportivo, meeting e convegni e si è concluso con il Gran Galà del 13 novembre u.s. presso il Teatro Politeama durante il quale sono stati assegnati numerosi riconoscimenti a personaggi del cinema, dirigenti di società sportive, atleti paralimpici e olimpici.

Il Comitato d’Onore del Festival, presieduto dal Sindaco di Palermo Professor Roberto Lagalla, ha assegnato alla Fondazione Lega del Filo d’Oro il Premio Paladino d’Oro per l’impegno profuso a favore dei bambini sordociechi e pluriminorati psicosensoriali.

Il premio, consegnato al Presidente Rossano Bartoli da Nadia Re Ambasciatrice del Movimento Mondiale per la Gentilezza, è segno di riconoscimento dell’opera svolta ormai da 58 anni all’insegna di principi come l’integrazione e l’inclusione allo scopo di rendere le persone sordocieche protagoniste attive della loro vita.