Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
18
ottobre
2021

La Lega del Filo d’Oro riceve il Premio Speciale #MAKEYOURCHOICE nell’ambito della VI edizione del Festival Internazionale di Cinema Uno Sguardo Raro the Rare Disease International Film Festival

%23MAKEYOURCHOICE+Festival+Internazionale+di+Cinema+Uno+Sguardo+Raro+the+Rare+Disease+International+Film+Festival+Lega+del+Filo+d%27Oro

Insieme alla Fondazione ha ricevuto il premio anche Neri Marcorè

Dal 9 al 17 ottobre 2021 si è svolta a Roma e nel Lazio la VI Edizione di Uno Sguardo Raro Rare Disease International Film Festival, una delle più importanti e significative manifestazioni cinematografiche sul difficilissimo tema delle malattie rare, che ha meritato per il quarto anno consecutivo la Medaglia al Merito del Presidente della Repubblica Italiana.

Nel corso della Cerimonia di Premiazione all’ambito premio UNO SGUARDO RARO 2021, avvenuta nel pomeriggio di domenica 17 ottobre alla Casa del Cinema di Roma, ai vincitori delle quattro categorie in concorso, si è aggiunta la consegna dei Premi Speciali assegnati dall’organizzazione, dai partner e dagli sponsor del progetto tra cui tra cui il Premio #MAKEYOURCHOICE, in collaborazione con SOBI Italia, assegnato a Neri Marcorè e alla Fondazione Lega del Filo d’Oro.

Questo Premio, alla sua prima edizione, è dedicato a chi, associazioni, caregiver, protagonisti del mondo cinema, dello spettacolo della cultura, dell’arte, della scienza, dell’imprenditoria, abbia fatto la differenza nel mondo della solidarietà grazie alle proprie scelte e la Lega del Filo d’Oro è onorata di averlo ricevuto. Il Premio prende lo spunto da una Campagna di sensibilizzazione promossa da UNIAMO FIMR onlus, la Federazione Italiana Malattie Rare, e Uno Sguardo Raro Rare Disease International Film Festival realizzata con il supporto di Sobi che  racconta il punto di vista dei pazienti, le loro storie, le testimonianze e offre una serie di informazioni utili per approfondire la conoscenza delle malattie rare.

La giuria ha selezionato la Lega del Filo d’Oro per la tenacia e l’entusiasmo con cui ha tessuto la sua storia e per la coraggiosa scelta di dare speranza anche a chi, apparentemente, non ne ha e di aver aperto una finestra sul mondo delle persone sordocieche quando ancora la disabilità conviveva con molti tabù. Insieme alla Fondazione è stato premiato anche Neri Marcorè: l’aver amplificato il messaggio affidandolo a personaggi pubblici realmente coinvolti dalla missione della “Lega” proprio come Neri, da qualche anno al fianco dello storico testimonial Renzo Arbore, è stata la decisione che ha cambiato il destino di molte famiglie e, anche, una parte della comunicazione solidale nel nostro Paese.