Torna indietro
Matteo, piccolo utente del Centro Diagnostico, ride in braccio alla sua educatrice che batte le mani e gioca con lui. L'educatrice indossa camice monouso e mascherina chirurgica
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Edoardo+con+educatrice+specchiata
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Edoardo e tanti bambini come lui.
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
28
novembre
2023

ANNA DEI MIRACOLI: una storia di rinascita

1.+Anna+Dei+Miracoli ph

Il miracolo della comunicazione che trasforma la vita di Hellen e della sua famiglia

Uno spettacolo emozionante quello di “Anna dei Miracoli” prodotto da La Pirandelliana per Fondazione Lega del Filo d’Oro e riportato in scena al Teatro delle Muse di Ancona lo scorso 9 novembre.

La pièce teatrale Anna dei Miracoli è ispirata alla storia vera di Helen Keller, divenuta sordocieca attorno ai due anni di età, che grazie all’intervento della sua insegnante Anne Sullivan riuscirà ad imparare a parlare, leggere, studiare e avere una vita autonoma proprio come Sabina Santilli, fondatrice della Lega del Filo d’Oro.

L’opera, con uno sguardo contemporaneo, getta luce su ciò che succede quando in una famiglia arriva il figlio “diverso”, quello che si pensa possa nascere solo in casa d’altri. Cosa accade ad un padre ed una madre che non riescono comunicare con il loro stesso figlio? La pietà e la rabbia, la speranza e il senso di sconfitta e di inadeguatezza sono i sentimenti contrastanti che albergano nei cuori dei genitori della bambina fino all’incontro con Anna che, grazie alla sua competenza e forza d’animo, riesce a strappare Helen al suo mondo di tenebra, trovando un modo per comunicare con lei.

Quella di “Anna dei miracoli” è una storia che racconta in modo emblematico il vissuto di tutte quelle famiglie che arrivano alla Lega del Filo d’Oro prive di speranza per i tanti no ricevuti. Racconta il loro senso iniziale di sconfitta ed impotenza, ma anche quella fiducia ritrovata che ripongono quotidianamente nell’importante lavoro svolto dalla Fondazione capace di creare per i loro figli un mondo nuovo di possibilità.

Lo spettacolo sarà il 10 e 11 febbraio 2024, al Teatro Nuovo di Napoli, il 17-18 aprile al Teatro di Locarno, il 19 aprile al Teatro Alfieri di Asti e dal 24 al 28 aprile 2024 al Teatro Parioli di Roma.

Per l’acquisto dei biglietti, si rimanda al sito dei teatri che ospiteranno la pièce.