Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Berk, piccolo utente del Centro di Osimo, guarda verso l'obiettivo con un sorriso, mentre dondola su un'altalena in una delle aule del Centro Nazionale
A chi va il tuo sostegno
Con il tuo aiuto migliorerai la vita di tante persone sordocieche e delle loro famiglie.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
28
giugno
2021

INAUGURATE AL PALAZZO COMUNALE DI OSIMO LE INSTALLAZIONI DI YARN BOMBING DELLA LEGA DEL FILO D’ORO PER SENBILIZZARE SULLA SORDOCECITÀ

20210626+YARN+BOMBING+OSIMO

Un patchwork intessuto di tutti i colori e i fili della solidarietà per aumentare la consapevolezza e la conoscenza della sordocecità e ricordare i diritti delle persone sordocieche: è questo l’obiettivo dell’iniziativa Yarn Bombing promossa in Italia dalla Fondazione Lega del Filo d’Oro Onlus, che ad Osimo vivrà fino a sabato 3 luglio con le installazioni che decoreranno le finestre del Palazzo Comunale, le fioriere nella piazza antistante e l’angolo dei Tre Pini.

Si è svolta questa mattina ad Osimo, alla vigilia della Giornata Internazionale della Sordocecità (27 giugno), la cerimonia di inaugurazione dell’iniziativa Yarn Bombing, il variopinto “bombardamento di manufatti” intessuto di tutti i colori e i fili della solidarietà promosso in 10 regioni nelle Italiane dalla Fondazione Lega del Filo d’Oro Onlus, su proposta della rete Deafblind International - di cui l’Ente fa parte – per aumentare la consapevolezza e la conoscenza della sordocecità e ricordare i diritti delle persone sordocieche in tutto il mondo.

Alla manifestazione, che si è tenuta presso il Palazzo Comunale di Osimo, sono intervenuti il Sindaco Simone Pugnaloni e il Presidente della Lega del Filo d’Oro Rossano Bartoli che, con il sostegno degli utenti, delle famiglie, dei volontari, dei sostenitori e di tanti amici dell’Ente, hanno inaugurato le coloratissime lavorazioni che decoreranno fino a sabato 3 luglio le finestre del Palazzo Comunale, le fioriere nella piazza antistante e l’angolo dei Tre Pini. 

Ci tengo a ringraziare il Sindaco Simone Pugnaloni e il Comune di Osimo per aver accolto con grande disponibilità l’iniziativa Yarn Bombing, un bellissimo progetto promosso dalla rete Deafblind International, di cui la Lega del Filo d’Oro fa parte, che ci ha permesso di svolgere un’importante attività di sensibilizzazione sulla condizione delle persone sordocieche e di ricordare a tutti i loro diritti. Sin da subito abbiamo aderito con entusiasmo a questa chiamata, perché il “filo” ha per noi un significato da sempre molto importante: rappresenta infatti il “filo aureo della buona amicizia” scelto dalla nostra fondatrice, Sabina Santilli, per aprire al mondo la condizione delle persone sordocieche e fare in modo che la società si accorgesse di loro – dichiara Rossano Bartoli, Presidente della Fondazione Lega del Filo d’Oro Onlus – Tuttavia la strada per il pieno riconoscimento dei diritti delle persone sordocieche è ancora lunga, nonostante il Parlamento Europeo l’abbia riconosciuta come disabilità specifica nel 2004. Crediamo fortemente che sia necessario garantire a chi non vede e non sente la possibilità di esprimere non solo i propri bisogni, ma altresì le proprie potenzialità e competenze, nella convinzione che una persona sordocieca partecipe possa rappresentare una risorsa preziosa per una società maggiormente inclusiva”.

LO YARN BOMBING VIVRÀ ANCHE SUI SOCIAL
L’invito a partecipare allo “Yarn Bombing” della Lega del Filo d’Oro è aperto a tutti: nella Giornata Internazionale delle persone sordocieche del 27 giugno basterà condividere sui propri canali social una foto scattata davanti ad una delle tante istallazioni, oppure quella di un manufatto di filato colorato, o più semplicemente di un oggetto avvolto da fili colorati, inserendo l’hashtag #perfiloepersegno. Con un gesto simbolico, si potrà sostenere la causa della Lega del Filo d’Oro, per un futuro migliore oltre il buio e il silenzio.

Scarica gli allegati

20210626 CS_INAUGURAZIONE YARN BOMBING OSIMO
PDF Document