Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
25
febbraio
2021

Yarn Bombing: i “graffiti a maglia” per sensibilizzare il mondo

Alcuni gomitoli colorati e i ferri per lavorare a maglia sono contenuti in un cestino.

In questo 2021 la Lega del Filo d’Oro sarà una delle diverse realtà del mondo che parteciperanno al progetto “Yarn Bombing” promosso dal Deafblind International, organizzazione internazionale che promuove e supporta lo sviluppo di servizi per migliorare la qualità della vita delle persone sordocieche.

Yarn Bombing” è una forma di arte di strada in cui il filo - lavorato a maglia, all'uncinetto, o “avvolto” – decora un oggetto in uno spazio pubblico o privato, con l’obiettivo di sensibilizzare sulla sordocecità.

Il momento clou dell’iniziativa si avrà in un’esplosione di colori, il 27 giugno 2021, nella Giornata Internazionale della Sordocecità(anniversario della nascita di Helen Keller). La Fondazione, inoltre, si sente particolarmente coinvolta: il filo, per la Lega del Filo d’Oro, è sempre stato il simbolo per eccellenza della nostra realtà, basata appunto sul “filo aureo della buona amicizia” che unisce i sordociechi tra loro e con il mondo, per riprendere le parole della nostra fondatrice Sabina Santilli.

L’iniziativa globale “Yarn Bombing”, promossa in occasione della campagna di sensibilizzazione di DbI, è un’occasione per coinvolgere, in modo divertente e creativo, le persone sordocieche in un progetto artistico tattile su larga scala. Ogni installazione in tutto il mondo sarà costruita grazie al contributo di persone sordocieche, delle loro famiglie e dei loro cari, di sostenitori, volontari e personale della Lega del Filo d'Oro. Le varie composizioni di filato verranno raccolte e messe insieme al fine di coprire uno spazio o un oggetto in una location pubblica o privata.

L’obiettivo di DbI e di tutti coloro che, come la Lega del Filo d’Oro, prendono parte a Yarn Bombing è quello di aumentare la consapevolezza e la conoscenza della sordocecità, al fine di ricevere parità di trattamento e opportunità e un esercizio reale dei diritti delle persone sordocieche, fino al rispetto della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con disabilità in tutti gli Stati membri perché una persona sordocieca partecipe può essere beneficio per tutta la società. La strada per il riconoscimento dei nostri diritti è ancora molto lunga, nonostante il Parlamento Europeo l’abbia riconosciuta una disabilità specifica nel 2004”(Francesco Mercurio, Presidente del Comitato delle Persone Sordocieche della Lega del Filo d’Oro).

Tutti possono partecipare. Ognuno può contribuire, tramite la realizzazione di filati, a decorare un oggetto che, coperto da fili colorati, assumerà un significato pieno, ricco di speranza per un futuro migliore per chi non vede e non sente, per un futuro migliore oltre il buio e il silenzio.

Per saperne di più su Yarn Bombing vai su https://www.deafblindinternational.org/get-involved/yarn-bombing-2021/.  Per aderire o richiedere maggiori informazioni, scrivi a [email protected]