Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Primo piano di Leonardo, bambino con sindrome di Charge, protagonista dello spot per la campagna della donazioni regolari
Donazioni Regolari
Scegli di adottare un Mondo di Sì per chi non vede e non sente. Con una donazione regolare puoi aiutare Leonardo e tanti bambini come lui.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Rupili, utente adulta del Centro di Osimo, sorride insieme alla fisioterapista che la affianca in una sessione di idroterapia in piscina
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
Copertina+Bilancio+Sociale+2021

Bilancio Sociale 2021

Pur con i limiti imposti dal perdurare dell’emergenza sanitaria, il 2021 è stato un anno di conquiste.
Abbiamo imparato a muoverci in una nuova normalità, fatta di adattamento e tempestività nel rispondere a richieste a volte inattese.

Dal 1964, la Lega del Filo d’Oro valorizza le potenzialità residue di ciascuna persona, andando oltre i limiti imposti dalla disabilità.
   
Missione e valori tra continuità e cambiamento
1

 

Mission
L’educazione, la riabilitazione, il recupero delle persone sordocieche e pluriminorate
psicosensoriali, per la maggiore autonomia possibile.

Stakeholder
La Lega del Filo d’Oro promuove la partecipazione e la consultazione periodica
delle parti interessate: il loro coinvolgimento attivo è 
parte integrante del modello organizzativo.

189 mila

persone in Italia con problematiche legate sia alla vista sia all’udito (Fonte Istat 2015)

895

persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che hanno ricevuto servizi, insieme alle famiglie

61 Mln

valore economico generato

+15 %

valore economico generato rispetto al 2020

10 Regioni in cui la Lega del Filo d'Oro è presente
cartine0719a
Ambiti Strategici per lo sviluppo dell'Ente
23t

45.17 mln €

valore economico distribuito

75%

quota di proventi derivante da attività di comunicazione e raccolta fondi

472.518

sostenitori attivi della Lega del Filo d’Oro

+2.9%

sostenitori attivi rispetto al 2020

Francesco Mercurio

Presidente del Comitato delle Persone Sordocieche 

"Abbiamo chiesto investimenti nelle nuove tecnologie per la comunicazione, supporto
per la vita indipendente, ulteriori sforzi per l’apertura di nuove Sedi."

 

Testimonianze+(7)
L’unica sordocieca alle Paralimpiadi

Matilde, seguita dalla Sede Territoriale di Napoli, è una judoka, ha 56 anni, tre figli e nello sport ha trovato la sua
rivincita: «Ancora troppo spesso è la società a renderci disabili»

Storie+(4)

651

dipendenti (di cui 84% donne)

377

volontari attivi a livello nazionale

510

organizzazioni coinvolte nei territori

Principi

Codice Etico

I macro-ambiti del piano di miglioramento 2022-2024
La Lega del Filo d’Oro adotta un approccio alla gestione dinamico, in cui il monitoraggio delle azioni passate e la consultazione degli stakeholder sono funzionali alla stesura del Piano di Miglioramento triennale dell’Ente.
27 ODS
Daniele Orlandini

Presidente del Comitato dei Familiari

"Un tema ricorrente è lo sviluppo delle Sedi e dei Servizi Territoriali per raggiungere più persone e offrire più servizi, mantenendo ovunque quel clima che ha fatto della “Lega” una grande famiglia.
Un’altra sfida riguarda il post-Covid: è tempo di riportare in primo piano l’aspetto educativo-riabilitativo che ci ha sempre caratterizzato."

Testimonianze+(8)
Prof. Carlo Ricci

Presidente Comitato Tecnico Scientifico ed Etico

"Essere nello Statuto dice chiaramente la volontà della Fondazione di investire nella ricerca, già dimostrata con la creazione di un Centro di Ricerca e con l’organizzazione di due conferenze internazionali sulle tecnologie assistive."

Testimonianze+(13)
Alla Lega del Filo d’Oro tutti gli interventi sono sviluppati a partire dall’unicità del singolo e dei suoi bisogni, che mutano nel tempo.

   

Analisi del bisogno per sviluppare il modello di intervento
3

 

Servizi
Non solo Centri Residenziali: l’offerta di servizi va dalla valutazione psicodiagnostica
ai servizi educativo-riabilitativi fino alle attività sul territorio per l’inclusione.

 

Famiglia
La presa in carico è dell’utente e della sua famiglia, per renderla più competente
nella gestione di una disabilità così complessa e per garantirle una migliore qualità della vita.

A guidare scelte e azioni quotidiane, la volontà di potenziare il Centro Diagnostico e di rafforzare la presenza territoriale per rispondere a nuovi bisogni.
38 ODS

184

utenti in lista d'attesa per la diagnosi

53

utenti in trattamento al Centro Diagnostico

33

interventi precoci per bambini da 0 a 4 anni

85%

utenti del Centro Diagnostico con 3 o + minorazioni

66.679

giornate di ricovero erogate nei 5 Centri Riabilitativi

9.37

ore di assistenza per giornata erogate in media a ogni utente nei Centri Residenziali

694

utenti e famiglie seguiti dalle Sedi e dai Servizi Territoriali

510

organizzazioni coinvolte sui territori nei progetti individuali degli utenti

45t
51t
Cristina Alippi

Educatrice del Servizio Territoriale di Lesmo della Lega del Filo d’Oro

"Noi portiamo i bisogni e le peculiarità della persona sordocieca nel territorio, dialogando con associazioni sportive, circoli culturali, enti, oratori…
Il movimento è circolare: non “prendiamo” e basta, ci mettiamo del nostro."

Testimonianze+(16)
Antonella Inga

Presidente dell’ASD FreeMoving di Monza

"Coinvolgere nelle nostre attività persone con sordocecità non è stato immediato, benché per molti aspetti sapessimo bene di cosa si parli: devo dire che nel nostro contesto e grazie ai nostri volontari riescono a fare tutto."

Testimonianze+(4)
10 regioni italiane
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
48t
Otto anni di attesa per la sua prima parola
Giulia frequenta il Centro Diurno di Osimo: in pochi mesi ha fatto moltissimi passi avanti. Nella sua vita adesso c’è tanta luce!
Storie+(5)
44t
Per la Lega del Filo d’Oro la cultura scientifica è fondamentale per trovare soluzioni sempre nuove, che diano risposte efficaci ed efficienti ai bisogni degli utenti.

   

Ricerca e reti per l’evoluzione dei servizi
7

 

Ricerca

I progetti di ricerca puntano all’autonomia, all’autodeterminazione, alla qualità della vita, sfruttando e valorizzando ogni residuo sensoriale.

Reti
Il confronto internazionale permette di comparare il modello della Lega del Filo d’Oro con altre realtà, identificando opportunità di evoluzione e disseminando il know how acquisito.

61 ODS

46

utenti coinvolti in progetti di ricerca

5

progetti di ricerca in ambito educativo-riabilitativo

35

utenti per cui il progetto di ricerca si è già tradotto in attività riabilitativa

Ausili

L'uso degli ausili tecnologici assistivi

Giulio Lancioni

Presidente del Centro di Ricerca della Lega del Filo d’Oro

"La tecnologia diventa una "protesi" costante, che migliora la qualità dell’intervento riabilitativo e assicura maggiore rispetto delle persone."

Testimonianze+(6)
Domenica Taruscio

Direttrice del Centro Nazionale Malattie Rare dell’ISS

"Il confronto fra ricercatori della Lega del Filo d’Oro e del Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità fornisce un valore aggiunto importante nella ricerca scientifica che svolgiamo."

Testimonianze+(11)
68t

3

progetti europei di cui siamo partner

5

pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali

20

applicazioni dei progetti di ricerca

Reti

Nazionali e Internazionali

Patrizia Ceccarani

Direttore Tecnico Scientifico della Lega del Filo d’Oro

"Avere un approccio scientifico non vuol dire non metterci passione ma lavorare con dei dati, che permettono una lettura obiettiva e che nel tempo diventano indicatori, entrando nel Piano di Miglioramento."

Testimonianze+(15)
La riabilitazione, un investimento senza età
Francesco classe 1974, vive a Osimo da quando aveva 11 anni. Da un paio d’anni la sua capacità di comunicare ha fatto un balzo in avanti.
Storie+(1)
Centro di Documentazione
65t

+123%

utenti attivi del Centro di Documentazione tra il 2020 e il 2021

5.330

professionisti che ricevono periodico redatto dal Centro di Documentazione

5

università con cui abbiamo collaborazioni

680

consultazioni delle pubblicazioni a catalogo

Il percorso di aggiornamento e revisione dei processi è continuativo e integra le evidenze emerse dalle revisioni condotte internamente e da quelle svolte da enti terzi.

   

L’adeguamento dei processi per sostenere la crescita
5

 

 

Fornitori

Gli acquisti avvengono in prevalenza nelle regioni in cui la Fondazione è presente, contribuendo allo sviluppo economico e occupazionale.

 

Ambiente

Ammodernamento degli impianti ed energie rinnovabili: così la Fondazione consolida l’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico.

Un’organizzazione complessa richiede un sistema coordinato di processi gestionali.
75 ODS
Barbara Duca

Direttore Amministrazione Finanza e Controllo

"La responsabilità sociale d’impresa è l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche nelle proprie attività: la Fondazione nel Centro Nazionale ha avviato un significativo investimento nella direzione della Green Economy."

Testimonianze+(1)
M. Raffaella Tamburi

Ingegnere, Direttore Tecnico di Termostudi s.r.l.

"Nella progettazione del Centro Nazionale, sia negli edifici sia nelle ampie aree verdi, ogni particolare edilizio o elemento impiantistico è pensato per garantire le migliori condizioni di “accoglienza” in termini di benessere ambientale, sicurezza e facilità di
orientamento."

Testimonianze+(10)

102

casi di positività al Covid-19

73

dipendenti positivi

29

utenti positivi

64

audit interni

Numero di casi positivi registrati nelle strutture nel corso del 2021
76t
Stefano Guidarini

Architetto, titolare dello Studio Guidarini & Salvadeo

"Nel nuovo Centro Nazionale gli appartamenti “Cluster” per quattro persone permettono di avere la propria intimità e insieme danno la tranquillità che viene dal non essere mai soli."

Testimonianze+(5)
Il Centro Nazionale

Il più grande progetto mai realizzato.

Criteri di basso impatto ambientale, di risparmio energetico e di progettazione strutturale avanzati, in relazione alla classificazione sismica del sito.

Cantiere del secondo lotto del Centro Nazionale: vista dall'alto, le facciate esterne dell'edificio delle palestre e di una palazzina residenziale sono completate, restano ivece le impalcature esterne sull'edificio della mensa e la seconda palazzina residenziale

14.8%

quota dei consumi energetici derivante da fonti rinnovabili

-5,3%

riduzione del consumo di acqua

-8,8%

emissioni da fonti dirette

+1.8%

utilizzo di energie rinnovabili rispetto al 2020

921

fornitori attivi

29.47 Mln €

spesa sostenuta presso i fornitori

69.73 %

spesa per attività istituzionale

30.27%

spesa per attività di comunicazione e raccolta fondi

Le 5 regioni in cui la Lega del Filo d’Oro ha la spesa maggiore
cartine0719b
Il modello di presa in carico della Lega del Filo d’Oro e la disabilità complessa a cui si rivolge fanno sì che la crescita delle competenze interne sia un obiettivo strategico.

   

Condivisione e formazione per far funzionare i processi
2

 

Dipendenti

Il 2021 ha visto un netto aumento dell’organico della Fondazione: sono 651 i dipendenti, per l’83% a diretto contatto con l’utenza.

Formazione
Crescita professionale, omogeneità dell’intervento, garantire continuità alla mission: sono questi gli obiettivi dell’investimento nella formazione.

Competenza, passione e coinvolgimento dei dipendenti
85 ODS

651

dipendenti a fine 2021

83%

personale a diretto contatto con gli utenti

+ 5.7%

dipendenti rispetto al 2020

+8.5 %

dipendenti rispetto al 2019

11anni e 5 mesi

anzianità media di servizio

44 anni e 1mese

età media dei dipendenti

16.4%

dipendenti a contratto part time

86 %

dipendenti con contratto a tempo indeterminato

86t
90t
Catia Sartini

Direttore di settore al Centro di Riabilitazione di Osimo

"La Lega del Filo d’Oro non si pone come alternativa alla scuola, al contrario si fa carico di un compito più importante: fornire a bambini e ragazzi le abilità che favoriscono l’inclusione scolastica e ai loro insegnanti le competenze per sostenerla."

Testimonianze+(14)
Giuditta Sercecchi

Insegnante di sostegno

"Si crea un tavolo di lavoro in cui è possibile intrecciare le competenze, concordare obiettivi che a questo punto sono davvero comuni per famiglia, scuola e “Lega”, che sono declinati nel contesto specifico e aggiornati in itinere."

Testimonianze+(2)

2.386

giornate di formazione

100%

dipendenti che hanno seguito almeno un corso di formazione

67%

dipendenti che hanno ricevuto formazione tecnica

30%

dipendenti che hanno ricevuto formazione sulla sicurezza

Passione e metodo, un binomio inscindibile
Nicola, Direttore del Servizio Educativo del Centro di Molfetta, racconta il ruolo della formazione nel suo lavoro
Storie+(2)
Per aiutare chi non vede e non sente

Passione e competenza

La Lega del Filo d’Oro ha il carattere di un gruppo di figure professionali per le quali sono fondamentali lo scambio e la relazione con gli altri.

 

Per realizzare l’inclusione delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali è necessario il supporto di diversi attori, ciascuno dei quali contribuisce all’obiettivo.
   
Rete e sostegno per la solidità e la crescita
4

 

 

 

Volontari
Il 2021 ha segnato la ripresa, tanto attesa, delle attività di volontariato in presenza seppure a volte con formule diverse dal passato.

Sostenitori
Le donazioni da privati coprono circa l’81% dei costi sostenuti dalla Lega del Filo d’Oro: questo dato, da solo, dice quanto essi siano determinanti.

18.436

ore di volontariato donate (+43% rispetto al 2020)

377

volontari attivi in tutta Italia

110

eredità e lasciti in favore della Lega del Filo d’Oro

1.828

articoli e servizi dedicati apparsi sulle principali agenzie, testate stampa, web, radio e TV

Totale volontari, ripartizione per genere ed età media
100t
Dayana Galassi

Volontaria

"La Lega del Filo d’Oro è stata molto brava a trovare modalità nuove, che ci permettessero di stare uniti alle persone sordocieche anche quando eravamo fisicamente separati. È riuscita a farci sentire importanti in quello che facevamo, anche se era diverso da prima e soprattutto uniti fra noi."

Testimonianze+(17)
Erika Marra

Responsabile delle attività istituzionali e di volontariato della Lega del Filo d’Oro

"Il 2021 è stato l’anno della ripartenza, dopo il buio del 2020. Sono ripresi molti laboratori, le attività di socializzazione, le uscite, i soggiorni estivi seppure in gruppi più piccoli e con modalità differenti da quelle che conoscevamo. Mantenere viva la relazione con i volontari è stata per noi una priorità."

Erika+Marra
Obiettivi di sviluppo per consolidamento delle relazioni
99 ODS
Francesco Pugliese

Amministratore delegato di Conad

"Siamo orgogliosi di questa collaborazione e grati ai nostri clienti che contribuiscono a dare un futuro più sereno a chi non vede e non sente. Ci piace che i nostri negozi siano anche “piattaforme relazionali” che alimentano le forze positive della comunità."

Testimonianze+(9)
I nostri testimonial Arbore e Marcorè, sempre vicini

Dai lasciti al 5 per mille, i due artisti sono protagonisti della nuova campagna di comunicazione della Lega del Filo d’Oro

Storie+(3)
Andamento delle donazioni negli ultimi cinque anni
104t 1

45,88 Mln €

raccolta fondi

+13%

donazioni da aziende

+16%

aumento raccolta fondi rispetto al 2020

+52%

raccolta tramite canali digital

Ripartizione delle donazioni per canale
104 2
Andamento dei ricavi da accreditamento
112t
Carlo De Santis Celsi

Direttore Comunicazione e Raccolta Fondi della Lega del Filo d’Oro

"Curare la relazione con i sostenitori significa comunicare bene le nostre attività, ma anche mettersi in ascolto. Con il nuovo HUB digitale offriamo una grande quantità di contenuti: ogni sostenitore è diverso, ma alla Lega del Filo d’Oro ciascun sostenitore è al centro."

 

Testimonianze+(12)
Gloria Mina

Sostenitrice regolare

"Da un paio d’anni ho avviato una donazione regolare: ho deciso di fare una scelta, sostenendo in maniera più importante una realtà fra le tante che ci sollecitano un aiuto. Non ho avuto dubbi perché negli anni ho visto come la Lega del Filo d’Oro sia rimasta concentrata sulla sua missione, con coerenza e senza fronzoli."

Testimonianze+(3)
È la premessa per preservare l’autonomia e garantire la continuità del perseguimento della missione, con una prospettiva di lungo termine.
                      
Valore economico generato e distribuito per sostenere la crescita
6

 

 

 

Valore generato
Il valore economico complessivamente generato attraverso i proventi da attività istituzionale e raccolta fondi è stato pari a 60,95 milioni di euro, in crescita del 15%.

Disavanzo
Il modello di intervento che caratterizza la Lega del Filo d’Oro necessita di risorse per l’attività istituzionale solo parzialmente finanziate dalle rette e rende fondamentale la raccolta fondi.

45,17 mln €

valore economico distribuito agli stakeholder

60,95 Mln €

valore economico complessivamente generato attraverso i proventi da attività istituzionale e raccolta fondi (+15% rispetto al 2020)

75%

peso dell’attività di comunicazione e raccolta fondi nella generazione di valore

0,30

efficienza della raccolta fondi (costi/ricavi)

Ripartizione del valore generato tra distribuito e trattenuto
116t
Ripartizione dei proventi e degli oneri per gestione
118t
Ripartizione del valore generato per stakeholder
119t
Scarica i documenti
Bilancio Sociale 2021
PDF Document
Bilancio di sostenibilità 2020
PDF Document
Bilancio di Sostenibilità 2019
PDF Document
Non hai trovato quello che cercavi?