Torna indietro
Francesco, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, gioca con un giocattolo. Un'operatrice lo abbraccia e ride insieme a lui.
Chi aiutiamo
Sosteniamo le persone sordocieche e con disabilità sensoriale e le loro famiglie.
Legadelfilodoro Nuovo Centro Nazionale Interni
Dove aiutiamo
Il nostro Centro Nazionale è a Osimo, ma ci sono altre nove sedi in Italia.
Alberto, un utente della Lega del Filo d'Oro, e un'operatrice ridono di gusto insieme.
Come aiutiamo
Assistiamo, educhiamo, riabilitiamo chi non vede e non sente valorizzandone al massimo le potenzialità.
Andrea e Eleonora, due centralinisti della Lega del Filo d'Oro, sono fotografati mentre lavorano. Eleonora ha la cornetta del telefono appoggiata all'orecchio ed è seduta alla scrivania. Andrea sta lavorando al computer. Entrambi guardano verso la fotocamera.
Parla con noi
Possiamo esserti d’aiuto? Compila il form e invialo!
Berk, piccolo utente del Centro di Osimo, guarda verso l'obiettivo con un sorriso, mentre dondola su un'altalena in una delle aule del Centro Nazionale
A chi va il tuo sostegno
Con il tuo aiuto migliorerai la vita di tante persone sordocieche e delle loro famiglie.
Edoardo, un bambino ospite della Lega del Filo d'Oro, sorride mentre gioca con una palla fucsia e viene preso in braccio da un'operatrice. Lo sfondo dell'immagine è arancione.
Come sostenerci
I modi per sostenerci sono tanti: ogni tua azione è preziosa e ci permette di fare la differenza.
Una vista aerea del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro di Osimo, una nuova grande casa per le persone sordocieche
Progetti in cantiere
Abbiamo tanto da fare per dare un aiuto concreto a chi non vede e non sente.
Paola Idroterapia Operatrice Legadelfilodoro
Le nostre storie
Nessuno resta indietro, tutti hanno una storia di rinascita da raccontare.
Francesco lavora il midollino nel laboratorio di riabilitazione per costruire dei cestini
Essere sordociechi
Con gli strumenti giusti puoi diventare protagonista della tua vita.
30
luglio
2021

Fondazione Lega del Filo d’Oro: pubblicato il Bilancio di Sostenibilità 2020

Matteo, piccolo utente del Centro Diagnostico, ride in braccio alla sua educatrice che batte le mani e gioca con lui. L'educatrice indossa camice monouso e mascherina chirurgica

Oltre i limiti, la nostra risposta alla pandemia

Nell’anno della pandemia da Covid-19, il rischio di isolamento per le persone con sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale è stato ancora più forte. Per chi non vede e non sente, infatti, il contatto è fondamentale per comunicare e relazionarsi con l’ambiente. Il distanziamento sociale imposto per contenere la diffusione del virus ha rappresentato per loro l’ennesimo, enorme, ostacolo da affrontare rendendoli una delle categorie più vulnerabili alle ricadute psicologiche e sociali.

Il Bilancio di Sostenibilità 2020* racconta la risposta che la Lega del Filo d’Oro ha dato alla complessità della situazione emergenziale, attorno a cinque assi: identità, evoluzione, adattamento, competenza e relazioni. Le sfide sono state molte e l’Ente nel 2020 è riuscito a garantire uno o più servizi a 913 persone e alle loro famiglie.

I valori su cui la Lega del Filo d’Oro ha fondato la propria missione hanno fatto sì che all’incertezza e alla paura si reagisse guardando a ciò che era possibile fare, adottando nuove prospettive. La Fondazione ha lavorato incessantemente per adeguare strutture e processi in modo da garantire protezione a utenti, famiglie, personale. Integrando le nuove tecnologie come modalità di comunicazione e di lavoro ha cercato di tenere aperto un contatto con tutti. Il 2020 ha visto l’apertura delle due nuove Sedi Territoriali di Novara e Pisa, la cui piena operatività è stata limitata a causa della pandemia, ma che hanno portato l’Ente ad essere presente in 10 regioni ed è giunta a maturazione, inoltre, la profonda riflessione su come garantire la tutela dei valori e dell’identità della Lega del Filo d’Oro, creando al contempo le condizioni per accompagnare la crescita e l’estensione dei servizi. Il 9 ottobre 2020 l’Assemblea dei Soci, in seduta straordinaria e con voto unanime, ha ratificato le modifiche statutarie deliberate al fine della trasformazione della Lega del Filo d’Oro in Fondazione Onlus.

La parola migliore per riassumere il 2020 è “grazie”ai 616 dipendenti, per la dedizione e gli sforzi straordinari fatti; ai 509 volontari, che hanno saputo reinventare in modalità nuove il loro “stare accanto” alle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali; ai familiari che ci hanno rinnovato la loro fiducia, pur nella sofferenza di non poter far visita ai loro cari o nella fatica di aver dovuto sopperire alla chiusura dei servizi; ai tanti sostenitori che con un valore delle donazioni ricevute che rappresenta circa il 74% del bilancio, hanno manifestato una vicinanza concreta; a tutti quelli che in spirito di collaborazione hanno reso possibile quella flessibilità necessaria in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo. La speranza è tornare al più presto a una normalità fatta di contatto e vicinanza: parole che per noi significano davvero tutto.

Scopri di più: consulta e scarica il Bilancio di Sostenibilità 2020

*In continuità rispetto alle passate edizioni, la redazione del Bilancio adotta lo standard di rendicontazione internazionale GRI Sustainability Reporting Standards (GRI Standards), sviluppato dall’organizzazione Global Reporting Initiative (GRI). Sono state inoltre seguite le linee guida supplementari di settore, che forniscono indicazioni su temi specifici tipici delle organizzazioni non profit (NGO Sector Supplement). Il Bilancio di Sostenibilità 2020, inoltre, adotta le Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale degli Enti del Terzo Settore come da decreto 4 luglio 2019.

Nel processo di redazione del Bilancio di Sostenibilità 2020, la Lega del Filo d’Oro si è avvalsa del supporto scientifico del Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi dell’Università degli Studi di Milano, al fine di dare piena attuazione al principio di neutralità, autonomia e attendibilità della rendicontazione.  Il Bilancio è stato inoltre sottoposto all’approvazione dell’organo statutariamente competente. Coordinamento grafico ed editoriale a cura di Vita Società Editoriale S.p.A. Impresa Sociale.