Una figlia tanto attesa, una diagnosi fin troppo rapida. Poi il destino in una lettera, che parlava di speranza.

Una figlia tanto attesa, una diagnosi fin troppo rapida. Poi il destino in una lettera, che parlava di speranza.

Angelica: una storia ancora da scrivere
Un anno trascorso insieme
Immaginate un bambino biondo, bello, sorridente, che a un anno e mezzo non mangia ancora cibi solidi, non cammina, non parla, ha crisi epilettiche di continuo.
Una figlia tanto attesa, una diagnosi fin troppo rapida. Poi il destino in una lettera, che parlava di speranza.
La storia di un piccolo angelo biondo, raccontato dalla sua mamma Giuliana

Scopri le altre storie